Home
Biografia
Filmografia
Poster
Foto dai film
Casting
Backstage
Storyboard
Cameo
Foto di Sir Alfred
Video Clip
Colonne sonore
Ipse dixit
CuriositÓ
Studi & Reviews
Bibliografia
DVD
Best Friends
Guestbook
Forum
Link
Posta


 

L'Aquila della montagna
The Mountain Eagle

(1926)

Regia di Alfred Hitchcock
Scritto da:
Eliot Stannard    
Prodotto da: Michael Balcon
Fotografia di:
Barone Gaetano Ventimiglia

Cast:  
Nita Naldi Beatrice
Malcolm Keen John 'Fear o' God' Fulton
John F. Hamilton Edward Pettigrew
Bernhard Goetzke

Mr. Pettigrew

SocietÓ di Produzione :
Gainsborough Pictures [uk]

MŘnchner Lichtspielkunst AG (Emelka) [de]
Distributore :
Wardour Films Ltd. [uk] (UK)
Artlee Independent Dist. (USA)
Woolf & Freedman Film Service [uk] (UK)

Alias:

Bergadler, Der (1926) (Germany)
Fear o' God (1926) (USA)
┴guila de la monta˝a, El (1926) (Spain) [es]
Aquila della montagna, L' (1926) (Italy) [it]


Durata: Spain:57 min
NazionalitÓ: UK / Germany
Colore: Black and White
Sonoro: Muto    
Formato originale Pellicola: 1.33 : 1

Sinossi:
In un villaggio del Kentucky, Beatrice, una giovane istitutrice, Ŕ insidiata dal proprietario dell'emporio, Pettigrew. Questi vedendosi respinto, l'accusa ingiustamente di immoralitÓ nei confronti del proprio figlio Edward. L'intero villaggio Ŕ sollevato contro la ragazza. Beatrice fugge sui monti. Qui incontra Fear O'God una sorta di eremita, i due si innamorano. Fear O'God decide di ricondurre Beatrice al villaggio per sposarla. Pettigrew coglie l'occasione della fuga da casa del figlio per accusare Fear O'God del rapimento e dell'uccisione di Edward. L'eremita, riconosciuto colpevole, viene imprigionato. Dopo un anno riesce a scappare e ritorna sui monti con la moglie e il figlioletto. Edward torna a casa e finalmente tutto si chiarisce.  Del film non risulta esistere copia in nessuna cineteca. Le CinÚma selon Hitchcock.

Franšois Truffaut: L'anno successivo ha girato il suo secondo film: The Mountain Eagle nel teatro di posa, riprendendo gli esterni in Tirolo

A. H.: Era un brutto film. I produttori cercavano sempre di sfondare sul mercato americano. Allora vanno alla ricerca di una nuova vedette del cinema e, per interpretare la parte di una maestra di paese, mi mandano Nita Naldi, che prendeva il posto Theda Bara, una con delle unghie lunghe cosý. Insomma, una cosa assolutamente ridicola.